FILOSOFIA

Stampa

Trovare l’armonia

Trovare l’armonia

Non si può immaginare l’armonia della vita senza la musica che esprime la bellezza del mondo nei suoni e ritmi.

La percezione dell’armonia e della bellezza di un’immagine musicale, presente pienamente durante un concerto live, deve continuare anche nell’ascolto della musica a casa. Di cosa abbiamo bisogno per ottenere questo? Per prima di un sistema audio che non solo riproduca il suono, ma che sia anche capace di far provare le stesse emozioni e sensazioni come la musica live in una sala da concerti. Tutto deve essere naturale, come naturale è sentire il cinguettìo degli uccelli durante una passeggiata nel bosco o sentire il soffio del vento o il rumore delle onde sulla spiaggia.

Valutare come suona un sistema audio

Valutare come suona un sistema audio

Come valutare quale apparecchiatura audio suona meglio e quale peggio? Specialmente visto che i metodi delle cosiddetta valutazione oggettiva, basati sulla misurazione delle caratteristiche delle frequenze, travisazioni ecc., non danno una risposta certa alla domanda? Questo è diventato ancora più evidente con l’avvento e lo sviluppo del suono digitale. Non è un segreto che anche l’apparecchiatura con ottime caratteristiche tecniche può suonare male.

Allora chi può valutare con quanta precisione il sistema è in grado di trasmettere musica come se fosse Live? Quanto è in grado di farci staccare dalla frenesia quotidiana per immergersi nell’armonia dei suoni? Probabilmente lo può valutare correttamente solo chi crea musica tutti i giorni - un musicista. Ancora meglio un direttore d’orchestra. Quest’ultimo durante il concerto sente l’orchestra per intero, non ha strumento musicale personale quindi può essere più oggettivo nella valutazione del suono.

A quale direttore affidereste la valutazione del vostro sistema audio? Ovviamente al più esperto, – al più conosciuto, – al più famoso, quello che più conoscete e rispettate.

Il nostro team può vantare della presenza di un noto direttore d'orchestra! E’ l'italiano Jader Bignamini, allievo di Riccardo Chailly, più volte riconosciuto come il miglior conduttore del mondo, che già da alcuni anni accompagna Anna Netrebko nei vari tour.

Foto Yusif Eyvazov, Anna Netrebko e Jader Bignamini 

Approccio complessivo

Approccio complessivo

Oggi progettisti e produttori si concentrano per perfezionare la propria produzione solo in qualche punto del tracciato audio. Ma chi può provvedere alla qualità completa del suono? Chi è responsabile davanti agli estimatori della musica per il risultato finale? Tecnico Ingegnere della registrazione audio? Produttore di componenti elettrici o sistemi acustici? Evidentemente, nessuno... Purtroppo, non esiste produttorein grado di costruire apparecchiature capaci di garantire alti livelli di qualità, dalla registrazione alla riproduzione audio, su tutto il tracciato musicale.

Perciò ci siamo posti un obiettivo: prendere nel complesso il processo che va dalla registrazione alla riproduzione audio, provvedendo a forniture tecniche di microfoni, per sale da concerti o studi di registrazione, fino ad arrivare al sistema acustico nella camera dell’estimatore musicale.

Soluzioni atipiche

Soluzioni atipicheAd oggi la produzione di apparecchiature audio si basa su soluzioni tipiche basate sull’impiego di chip e schemi ampiamente diffusi che nella maggior parte dei casi non offrono un suono preciso e vivo. Contrariamente a questo tipo di approccio siamo costantemente alla ricerca di nuove soluzioni atipiche.

Realizzazione

Realizzazione

L’idea di cambiare approccio alla costruzione delle apparecchiature audio e di utilizzare un metodo che permettesse di valutare nel complesso il tracciato audio, è apparsa nella Wagner Audio Lab come risposta alle sfide dei tempi di oggi in quanto sono molto evidenti i problemi dei tanti apparati musicali attualmente disponibili, ad uso professionale o domestico. Un grande aiuto alla nostra mission è giunto dalla costante collaborazione con il Teatro Mariinsky di San Pietroburgo. Il suono dell’orchestra nella splendida sala del Nuovo Edificio del Teatro viene utilizzata come riferimento.

Ovviamente, data la loro vicinanza alla musica live, gioca un ruolo importante la partecipazione di musicisti famosi come Valery Gergiev, Anna Netrebko, Yuri Bashmet, Igor Butman, Denis Matsuev per la valutazione delle apparecchiature. La loro opinione diventa decisiva nell’adozione di una soluzione tecnica piuttosto che un’altra. Nell’eseguire questo lavoro abbiamo guardato con un’ottica diversa alcune soluzioni tecniche comunemente accettate. Il risultato è stato la scoperta di metodi di realizzazione nuovi, con risultati talvolta inaspettati, per i quali siamo proprietari di brevetto (vedi sezione "Tecnologia").

Lo scopo finale della Wagner Audio Lab è raggiungere un tale realismo del suono, facendo dimenticare la qualità del lavoro sull’apparecchiatura nell’ascoltare la bellezza della musica riprodotta. Questa idea può essere spiegata cambiando la citazione di Richard Wagner sull’arte: "la musica smette di essere musica, quando la nostra mente comincia a percepirla dal punto di vista della qualità del suono". Se condividete la nostra idea e sentite la nostra filosofia vicina a voi, vi consigliamo di conoscere qualcosa in più su Leonid Burcev, fondatore della Wagner Audio Lab, visitando la sua pagina, e soprattutto conoscere la nostra produzione.